Torre di Babele, Duomo di Milano

Intorno al Duomo, Torre di Babele

    Tutti conosciamo la storia della torre di Babele.

    Un tempo tutti gli uomini della Terra avevano una sola lingua. Un giorno decisero di costruire una torre, una città quasi, in cui abitare tutti quanti e che arrivasse fino al cielo.

    Quando Dio vide ciò che stavano facendo  volle punire la loro arroganza e confuse la loro lingua e ognuno parlava in modo diverso, sicché nessuno capiva cosa stessero dicendo gli altri. Così, spaventati, scapparono diffondendosi su tutta la Terra.

    Questa storia è anch’essa narrata sulla facciata del Duomo, sul lato destro del secondo basamento.

    Ciò che forse non tutti sanno è che questa torre esistette davvero. Si tratta dello ziqqurat, una grandiosa costruzione del II millennio a.C. che gli ebrei videro certamente durante la loro deportazione a Babilonia nel VII sec. a.C. e che lo stesso Erodoto descrive nel V sec. a.C. nelle sue “Storie“:

    “in mezzo al santuario (di Zeus-Belos) era costruita una solida torre misurante uno stadio in lunghezza e uno in larghezza. Su questa torre ne sorgeva un’altra, su questa di nuovo un’altra, e così otto torri, sempre l’una sull’altra… Nell’ultima torre è un grande tempio e nel tempio si trova un gran letto, riccamente decorato… Nessuno vi passa la notte, tranne una donna del paese, designata dal dio in persona”.

     

    Similar Category Post

    Un pensiero riguardo “Intorno al Duomo, Torre di Babele”

    1. Interessante. Ma chi lo sa, forse é stato meglio cosi? Il mondo é bello perché é vario, e questa varietá é data anche dalle lingue che vi si parlano. Certo, ci sono molto spesso difficoltá di comunicazione, ma é anche molto bello sfidare se stessi imparando una nuova lingua, oppure ci si puó rivolgere ad interpreti e traduttori esperti 😉

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *